CISU 2018: come iscriversi

Il Centro Italiano Studi Ufologici ha lanciato la consueta campagna iscrizioni per il 2018, 33° anno di attività.
Il CISU è infatti un’associazione culturale, basata sul volontariato dei propri iscritti. Chiunque sia interessato ad un approccio razionale e scientifico al problema UFO può contribuire.
Esistono vari ambiti nei quali ciascun iscritto può partecipare, più o meno attivamente, a seconda delle proprie inclinazioni e disponibilità: indagini su segnalazioni di avvistamento locali, ricerche d’archivio, aree specifiche di approfondimento e studio, di solito in coordinamento con i responsabili locali dell’associazione.
Esistono gruppi di lavoro e diverse mailing list di collegamento fra gli iscritti interessati o attivi su tematiche specifiche. I principali progetti di catalogazione e ricerca in corso sono indicati qui
Dal 1986, il CISU organizza annualmente un convegno, che a volte è aperto al pubblico ed a volte riservato agli iscritti (l’ultimo si è tenuto a Torino il 7 ottobre 2017, l’elenco dei precedenti è consultabile qui).
Da 32 anni il Centro Italiano Studi Ufologici pubblica una rivista (attualmente semestrale) che, senza lasciare spazio al sensazionalismo, offre una panoramica ragionata dello studio ufologico in Italia e nel mondo, ed è affiancata da una collana di monografie (Documenti UFO) e dai libri tecnici pubblicati dalle Edizioni UPIAR. Agli iscritti è inoltre riservata la circolare “Notizie CISU” che riporta le attività in corso da parte dei soci e dei collaboratori.
Gli iscritti al CISU hanno poi diritto ad uno sconto del 15%-20% sull’acquisto di tutti i libri pubblicati o distribuiti sul sito UPIAR Store.
Lo statuto e il regolamento del Centro Italiano Studi Ufologici sono consultabili qui e qui.
Il Manuale di metodologia d’indagine ufologica è scaricabile qui.
Il codice etico del CISU è pubblicato qui.
Per fare domanda di iscrizione basta compilare questo modulo e restituircelo a mezzo e-mail, fax o posta ordinaria.

Gratis per voi un altro numero della collezione di “UFO – Rivista di Informazione Ufologica”

Il Centro Italiano Studi Ufologici sta mettendo progressivamente a disposizione del pubblico la collezione della sua principale pubblicazione periodica, ossia la rivista “UFO”, adesso nel suo trentunesimo anno di esistenza.

A pochi giorni dall’uscita del nuovo numero (per riceverlo e per avere quelli futuri abbiamo bisogno che ci sosteniate iscrivendovi come collaboratori) ecco intanto, gratis, un altro degli esemplari passati della nostra collezione, il numero 40.

Potete scaricarlo qui. Nelle sue pagine troverete ulteriori esempi del nostro lavoro e dei modi in cui operiamo.

Più che mai è adesso necessario disporre di una nuova generazione di appassionati di UFO che condividano la concezione del mondo alla quale ci ispiriamo nell’occuparci del fenomeno: quella della scienza.

Il Centro Italiano Studi Ufologici apre le porte a chi voglia intraprendere questa nuova avventura del pensiero e della ricerca. Ognuno può portare una propria competenza e qualche specifico interesse per questo o quell’aspetto del nostro studio.

Chiunque voglia imparare “come si fa ufologia” troverà nella nostra associazione un approdo sicuro e sperimentato.

CISU 2017: come iscriversi alla nostra associazione!

Il Centro Italiano Studi Ufologici lancia la sua campagna iscrizioni per l’anno 2017.

Aderire come collaboratore è semplice: basta riempire questo modulo e restituircelo.

Iscriversi al CISU significa entrare a far parte di una squadra di persone con grande esperienza nell’ambito della ricerca ufologica. Vuol dire cominciare a diventare “ufologi” sul serio – non per gioco. Vuol dire cominciare a capire quanto interessante, affascinante, ricco di sorprese sia occuparsi dei fenomeni UFO nel proprio tempo libero, mettendo a disposizione le proprie competenze, capacità, idee, entusiasmo che diventano concreti ed operativi.

Vuol dire usare bene la propria mente, nient’affatto deporla.

Soprattutto, significa poter dire a testa alta che il nostro è un modo di occuparsi degli UFO senza che voi, che siete persone che ragionate e che non credete alle favole, ve ne dobbiate vergognare.

Eccovi in anteprima la tessera per i collaboratori del 2017 pensata da Gian Paolo Grassino, grafico editoriale e attuale presidente del CISU. S’ispira al famoso avvistamento che diede il via all’era contemporanea dei fenomeni UFO, quello dell’imprenditore americano Kenneth Arnold, avvenuto il 24 giugno 2017, il caso che come studiosi razionali rivendichiamo come “vera” data di nascita del fenomeno odierno, in polemica con la tendenza che vorrebbe invece identificare tale ricorrenza nel 2 luglio, giorno del supposto, mitologico “incidente” del disco volante di Roswell.

Quest’anno ricorrerà il 70° anniversario dell’ufologia attuale: ci aspettano numerose occasioni di studio, di discussione e pubblicazioni legate a questa scadenza. Non perdetevele.

Buon anno, e buon lavoro  a tutti voi che ci darete fiducia!